lunedì 23 novembre 2015

C O N C L U S I O N I

   Avendo dichiarato sia la Scrittura che l'insolita rivendicazione del profeta-messaggero, è bene mettere in correlazione entrambi e vedere in loro le meravigliose opere di Dio. Pensiamo per un momento al fatto che quest'uomo si è spesso rivendicato da se stesso. In altre parole, ci sono stati momenti in cui egli ha dato la sua testimonianza e chiesto agli altri di accettarlo come un uomo inviato da Dio. Non c'è un profeta, che sia apparso sulla scena in un qualsiasi momento, che non abbia fatto allo stesso modo. Quando Mosé apparve dinanzi ad Israele, disse: "Dio mi ha parlato da un cespuglio ardente". Poi, egli passò a provarlo tramite i due segni che aveva ricevuto da Dio. L'immediata reazione fu duplice. Alcuni credettero ed altri dissero: "Noi non eravamo lì. Come sappiamo che Dio ti ha parlato da una Nuvola di Fuoco?". Ma, Mosé non fu scoraggiato. Egli continuò. Sapeva che Dio era con lui nella sua chiamata, poichè la Voce a cui stava obbedendo era una Voce scritturale. Un vero profeta come Mosé sarà sempre uno con la Parola. La Voce che parlò dal cespuglio la Parola di Dio come era stata data a quel grande profeta, Abrahamo... Essa disse: "Io mi ricordo della Mia promessa al Mio popolo". Così, Mosé ascoltò ed ubbidì e, facendo così, egli portò la promessa di Dio per il popolo di quella generazione.

   Pensiamo a Giovanni Battista, il più grande profeta, per lo meno a quel tempo. Quale fu la sua testimonianza? Giovanni 1:31-34: "E quant'è a me, io non Lo conoscevo; ma, acciocchè Egli sia manifestato a Israele, per ciò son venuto, battezzando con acqua. E Giovanni testimoniò dicendo: Io ho veduto lo Spirito che è sceso dal cielo in somiglianza di colomba e si è fermato sopra Lui. Quant'è a me io non lo conosceva ma Colui che mi ha mandato a battezzare con acqua mi avea detto: Colui sopra il quale vedrai scendere lo Spirito e fermarsi, è quel che battezza con lo Spirito Santo. Ed io l'ho veduto e testifico che Costui è il Figliuolo di Dio". Adesso, qui fu Giovanni con la sua testimonianza. Egli disse: "Dio mi ha parlato e mi ha detto quello che vi ho appena detto". Lì ancora abbiamo una immediata reazione che fu duplice. Alcuni credettero ed altri dissero: "Noi non eravamo lì, così non sappiamo se c'è stata una Voce o no. Inoltre, quale segno puoi mostrarci?".

  Così è con William Branham. Egli dice di vedere una Luce apparire sulle persone. Questa Luce fu effettivamente fotografata e potete vederLa in questo libro. Ma, pochissimi hanno realmente visto quella Luce. Adesso, se voi accettate la sua testimonianza o no sta a voi, ma ricordate proprio adesso che avete accettato quella di Giovanni ed egli non ebbe i segni che lo seguirono come molti profeti ebbero. Inoltre, con il reverendo Branham è come fu con Mosé, poichè la Colonna di Fuoco è assolutamente scritturale. E così è la Voce, poichè Essa non ha mai deviato dalla Parola. Da lui, quindi, noi siamo tenuti ad ascoltare ed apprendere la promessa di Dio per quest'epoca.

   William Branham dice anche che un Angelo gli apparve. Egli addirittura Lo descrive. La vostra reazione sta a voi. Potete credere o non credere. Ma, nessun uomo ha il diritto di ripudiare un altro, specialmente se il rivendicatore sta sui precisi fondamenti della Bibbia: le apparizioni angeliche sono indubbiamente bibliche. Un'autotestimonianza è assolutamente scritturale. Dio sostiene la rivelazione. Come fu con Paolo il quale venne con la completa rivelazione ai gentili. Dio gli portò la testimonianza sia con diversi segni che con miracoli e prodigi e doni dello Spirito Santo, così Dio ha portato la testimonianza a William Branham poiché non c'è stata una volta in cui la visione abbia fallito. Nè c'è stata una volta in cui egli abbia detto "Così dice il Signore" e la parola nella sua bocca abbia mai fallito. Tuttavia, si potrebbe essere biasimati per quello che segue, ma deve essere detto. Ci sono pochissimi segni nella Bibbia per rivendicare il ministerio di rivelazione di Paolo. Che Dio realmente gli diede la completa rivelazione su cui egli avanza diritti ha solo una piccola prova straordinaria da Dio. MA NESSUNO DUBITA E NESSUNO DOVREBBE DUBITARE L'AUTENTICITA' DELL'UOMO STESSO E DELLA RIVELAZIONE. E, oggi, quest'uomo, William Branham, ha avuto letteralmente migliaia di rivendicazioni manifestate da Dio e, con la sua vita che racchiude tutti gli altri fattori che completano l'ufficio profetico, EGLI DOVREBBE ESSERE RICEVUTO PER QUELLO CHE E'- EGLI DEVE ESSERE RICEVUTO PER QUELLO CHE E'. Il "Così dice il Signore" nella sua bocca tramite lo Spirito Santo non è assolutamente differente dal "Così dice il Signore" nella bocca di Paolo, poiché è lo stesso Spirito Santo.
   Lo Spirito Santo che parlò nella Colonna di Fuoco a Mosè è lo stesso Spirito che cadde a Pentecoste come una Nuvola di Fuoco ed è esattamente la stessa Luce che apparve a Paolo e lo accecò e gli parlò e quella Luce o Fuoco è adesso con noi ancora e la Voce è la STESSA VOCE poiché gli STESSI SEGNI SONO DATI come in passato, e l'affermazione profetica non fallisce mai . E' questa la più corrotta incredulità per gli uomini: venire a questo profeta e ascoltarlo rivelare sempre senza un errore i vari disturbi e i problemi che assalgono il supplicante il quale viene per una preghiera e poi voltarsi da questo segno e dire che è un profeta solo nel discernimento, ma non un profeta nella Parola. Oh, miscredente, non riesci a vedere che il segno è per attirare la tua attenzione affinché tu possa credere la Parola? E' la PAROLA che conta, e il segno è per portarti ad Essa.

  Ma, l'uomo si affretta dritto ad organizzarsi come ha sempre fatto. Quando Gesù venne, Egli li attirò attraverso i miracoli di guarigione: l'acqua si mutò in vino, i pani e i pesci si moltiplicarono. Ma, quando Egli cominciò ad insegnare una Parola che differiva dalla loro (quando apparecchiò per loro vere dottrine), essi si allontanarono da Lui. E così fu quando il reverendo Branham dapprima apparì sulla scena, migliaia furono guariti con mai un insuccesso. Niente resisteva davanti a lui. Poi, egli venne insegnando la Parola. Dio lo aveva inviato con un messaggio. Ma, il messaggio differiva radicalmente dal messaggio delle chiese organizzate. Per questo, egli fu ripudiato. Ma, Dio rimane verace. Colui che crede ai Suoi profeti prospererà.

   Nel marzo del 1963, dal 17 al 24, quest'uomo ricevette, tramite diretta rivelazione, mediante la Voce che parla da una Colonna di Fuoco, l'esatta e perfetta interpretazione dei sette suggelli. Questi messaggi sono su nastri e saranno fra breve stampati.
   
   La Voce che gli parlò SPIEGANDO il significato era la STESSA VOCE che diede a Giovanni, il diletto, l'originale non spiegata rivelazione. Se osa qualcuno negare e asserire falsa la visione, noi possiamo soltanto dirgli: Quale prova vuoi che un uomo è un profeta? Non puoi andare oltre la Scrittura la quale detta legge. Tutto è stato adempiuto. Niente sta mancando. E se tu desideri un segno tutto tuo, chiedilo. Questo prova solamente che la stessa incredulità esiste oggi come avvenne in Israele, poiché, mentre il vero eletto ricevette Cristo, basandosi sul segno della lettura dei cuori degli uomini, gli offuscati farisei si fecero indietro ripudiando quel segno e chiedendone un altro. Poi, quando essi ebbero crocefisso il Signore, raccolsero la loro severa ricompensa da Dio poiché Tito distrusse la città con una tale ferocia che il sangue di quelli messi alla spada riempì le strade, mentre le croci di quelli legati per le braccia su queste riempirono il paesaggio. "Colui che rigetta voi, rigetta ME": è tuttora la Parola dell'Onnipotente.

   Le potenti esperienze nella vita di William Branham sono troppo numerose e bibliche da passarci sopra. Prendiamo la volta in cui egli stava battezzando nel fiume Ohio e in quattromila videro la Colonna di Fuoco discendere. Una Voce venne fuori da quella Nuvola e gli parlò dicendo: "Come Giovanni Battista fu il precursore della prima venuta di Cristo, così il tuo MESSAGGIO (e il mondo lo ripudia) deve precedere la seconda venuta di Cristo". Paragoniamo questo con Giovanni che battezzava nel Giordano. Giovanni era il profeta. La Parola viene sempre al profeta. Lì Egli (la Parola) venne manifestato in carne. Il precursore e il Re stavano faccia a faccia. Presto il Cristo fu manifestato per quello che Egli era e Giovanni diminuì. Pensate adesso a come questo profeta, nel 1933, stava battezzando in acqua. Egli era un profeta, ma non conosciuto essere tale fra le persone. Adesso, la STESSA PAROLA ancora viene al profeta, poiché la Parola viene sempre al profeta. La stessa Luce che apparve a Paolo e fu vista da molti, ancora una volta è apparsa ed è stata vista da molti. E come solamente Paolo udì quella Voce, così solamente William Branham udì quella Voce, ma egli rivelò quel che la Voce disse. E, presto, quella Parola manifestata ritornerà a prendere la Sua sposa. Questo è ciò a cui il messaggio è diretto. E' per preparare le persone dell'ultimo giorno. Possano coloro che odono prestare ascolto.

   Quando questo profeta di Dio parlò sulle epoche della chiesa (che sarà anche in formato di libro), egli chiese a Dio un segno che tutto quel che egli avrebbe insegnato gli sarebbe stato veramente insegnato dallo Spirito. Lì, per quindici minuti, trecento persone videro la Colonna di Fuoco apparire sul muro del Tabernacolo Branham a Jeffersonville, Indiana. E' stato sorprendente per molte persone che questo profeta per i gentili del tempo della fine sia nato in America, da origine irlandese e indiana. Ma, sebbene non abbiamo nessuna rivendicazione biblica per la sua stirpe, abbiamo rivendicazioni bibliche per la sua nascita in questo paese. In Zaccaria 14:6-7: "E verrà ad accadere in quel giorno, che la luce non sarà nè chiara nè scura: ma sarà un giorno che sarà conosciuto al Signore, nè giorno nè notte, ma accadrà che al tempo della sera sarà luce" (Traduziione letterale - n.d.t.). Il sole tramonta nell'ovest. Esso si leva nell'est. Il Sole di Giustizia sorse nell'est, Palestina. La chiesa nacque a Gerusalemme. Sin da allora, in ogni epoca, il Vangelo si è spostato ad ovest.

   Le ultime tre epoche sono state le più notevoli nel movimento verso l'occidente. Nella riforma o epoca di Sardi, stava già nell'Europa occidentale. Nell'epoca filadelfiana, ruotò ancora ad ovest, attraverso il canale, nella Bretagna. In quest'ultima epoca (laodiceana), Esso ha ruotato, attraverso l'Atlantico, in America la quale adesso, nella Sua rotazione, è diventata il bastione vitale e la disseminatrice del Vangelo, proprio come l'Europa (lo) fu in passato. Adesso, se noi lasciassimo le sponde dell'America, saremmo diretti verso l'est. Non ci sarebbe alcun altro luogo dove andare. Luce verso sera significa Luce in America. Così, il profeta-messaggero deve venire da questa nazione.

  Infatti, molti anni fa, prima che questo nome fosse mai conosciuto, fu profetizzato riguardo la sua chiamata per nome. Fu detto che proprio prima della venuta del Signore, sarebbe sorto un profeta con il nome di William Branham ed egli sarebbe stato conosciuto sulla costa occidentale dell'America per il suo ministerio. E' strano ma vero che il suo ministerio è meglio ricevuto nell'ovest e Dio ha concesso che molti potenti prodigi siano stati fatti lì. Ancora oggi, egli si è trasferito dall'Indiana ad uno stato più occidentale e progetta sul risiedere in una località occidentale.

  Poiché il ministerio di quest'uomo è quello dell'Elia per quest'epoca, allora noi possiamo sicuramente trovare un'ampia descrizione scritturale. Esaminiamo la natura di Elia. La natura di Elia era quella di un uomo del deserto. Egli non fu nè sofisticato nè politico nel suo accostarsi all'epoca in cui ha vissuto. Egli fu arditamente e schiettamente reso bene accetto a Dio e la sua parola non fu conosciuta andare al di là di un messaggio proveniente dal Signore. Egli si separò dall'ordine religioso del giorno, il che era la scuola dei profeti e i loro aderenti. Egli aborrì le donne pervertite e si oppose alle profetesse (i sistemi della falsa religione del suo giorno).

  Allora, quando questo ministerio è venuto su William Branham, noi abbiamo visto le stesse attitudini e risposte nella sua vita come le abbiamo viste in quella di Elia.

   Portiamo questo giù fino a Giovanni Battista e ancora vediamo l'esatta natura, gli attributi e le maniere di Elia. Con un orecchio per ascoltare e un occhio per vedere, sarebbe la minima delle difficoltà trovare quest'uomo oggi che ha il ministerio di Elia. Non c'è alcun uomo vivente il quale abbia tutta questa rivendicazione naturale e soprannaturale come quest'uomo, William Branham, servitore dell'Iddio vivente.

   Spesso, delle persone superstiziose portano una particolare verità troppo lontano. Ma, c'è una particolare verità che non dovrebbe essere tralasciata, e anche non deve essere dato un senso al di là del suo significato. Il cognome originale di quest'uomo è Branam. Suo padre decise per qualche ragione di aggiungere un'"h" al nome, rendendolo Branham. Questo non meriterebbe nessuna attenzione speciale tranne che adesso oggi, nel campo del tentativo spirituale, ci sono due uomini i cui nomi finiscono in HAM: Graham e Branham. Nei loro particolari ministeri, essi sono di molto i più grandi. Adesso, consideriamo che viviamo nel tempo che è paragonato ai giorni di Lot. Adesso, noi troviamo una particolare coincidenza. Abram ebbe il suo nome cambiato in Abraham, allo scopo di ricevere il figliuolo. Anche il nome di quest'uomo fu cambiato. E vediamo il suo ministerio. Egli è un profeta per questo giorno, proprio come Abraham fu il profeta per il suo giorno. Così, il reverendo Branham sta ricevendo la rivelazione, tramite lo Spirito Santo, in merito a quello che Dio sta quasi per fare. E dove è il reverendo Graham? Egli è giù in tutte le chiese, nominali e no, che invita gli uomini a fuggire dal peccato delle loro vite. Questa è più che una coincidenza. Questo è reale.

   Portiamo questo concetto dei giorni di Lot ancora per un pò. Fu nel calore del giorno che Dio per prima apparì. Fu una calda domenica del giugno 1933 che la Colonna di Fuoco per prima apparì e fu vista da parecchie migliaia di persone, quando egli per prima fu avvertito riguardo a quello che Dio stava per fare. Questo fu molto tempo prima che si sentisse parlare del reverendo Graham. Ma, adesso, nelle ore della sera, proprio nello stesso momento, gli angeli andarono ad avvertire Lot: quest'uomo Graham è apparso per avvertire gli uomini della immediata venuta di Cristo, di pentirsi dei peccati e di abbandonare le loro vite. Ci si potrebbe ben chiedere: "Chi è l'altro uomo simboleggiato dall'angelo che suona al peccaminoso?". Poiche questi tre, nel giorno di Lot, erano tutti su un'unica zona, noi possiamo ben vedere che tre americani saranno i prototipi. Branham, Graham, Roberts. Ma, notate che, di questi tre nomi, il mondo ne conosce solo due: Graham e Roberts. Questi sono quelli che stanno alla radio, alla televisione, ecc. Ma, dov'è Branham? Come il profeta (simboleggiato in Abramo), egli è là dietro nel paese collinoso con l'eletto, che riceve la rivelazione di Dio per la correttezza dell'interpretazione della Parola, allo scopo di riportare la sposa ad essere una sposa-Parola affinchè essa possa essere ancora una volta la sposa fedele e lasciare vedere fuori le più potenti opere le quali sono una parte di una chiesa santificata.

   Adesso, il suddetto può sembrare presuntuoso a dire il minimo. Sarà constatato che nessuno ha il diritto di elevare un qualsiasi uomo ad una simile alta posizione e giudicare gli altri di star facendo un'opera meno importante. Non è così. Questa è la sovranità di Dio. Dio ha fatto questa scelta, non noi. Ma pensiamo; non è perchè non c'è mai più di un profeta maggiore in una volta? Non è vero che Dio non ha mai usato un gruppo di uomini per rivelare una verità come molti ci avrebbero fatto credere che stia avendo luogo oggi? Neanche agli apostoli fu permessa la rivelazione tramite il processo di gruppo. Pietro fu il primo profeta e portavoce, e poi Paolo, e Paolo solo fu il profeta-messaggero per i gentili. Poi, quando tutti erano morti tranne Giovanni, egli diventò il profeta in quell'ora. Certamente questo è corretto. Dio deve avere il suo profeta per questo giorno e a lui solo, tramite una corretta rivendicazione, verrà la correttezza dell'interpretazione della Parola e la Sua applicazione a quest'ultimo giorno.

   Potrebbe essere discusso qui, quindi, che se tale fosse il caso e qui deve elevarsi un profeta fra noi, egli potrebbe ben scrivere un'altra Bibbia. Adesso, consideriamo questo. Lo stesso Spirito che SCRISSE la Bibbia è adesso ancora in un uomo per RIVELARE la Bibbia. Questo è giusto. E se questo Spirito dovesse dettare un'altra Bibbia, Essa finirebbe con l'essere ESATTAMENTE la stessa Bibbia già scritta. Dovrebbe esserlo poichè non una parola potrebbe essere cambiata. Nemmeno il puntino di una "i" o l'incrocio di una "t". Così, sarebbe una folle impresa proporre un'altra Bibbia. E tutt'altro che follia aspettarsi una rivelazione della Parola poichè la Parola non solo viene al profeta, ma al profeta anche viene la rivelazione della Parola per il popolo di questo giorno. E questo è ciò a cui noi siamo interessati: La rivelazione della Parola. La Sua esatta interpretazione attraverso lo STESSO SPIRITO che la scrisse.

   Questa premessa ci porta ad una profonda conclusione. La voce di quest'uomo sarà a noi proprio quanto la Voce di Dio fu di Paolo quando parlò alla prima epoca della chiesa. In 1a Tessalonicesi 2:13: "Perciò ancora, noi non restiamo di rendere grazie a Dio, di ciò che, avendo ricevuta da noi la Parola della predicazione di Dio, voi l'avete raccolta, non come parola d'uomini, ma siccome è veramente, come Parola di Dio". Negare che Dio ha innalzato un profeta per rivelare i misteri delle epoche a questo giorno e negare che la sua voce è la Voce di Dio a questa generazione è negare che quella voce di Paolo era la Voce di Dio per quel giorno. Questo NON rende un profeta letteralmente Dio al popolo. Ma si chiarifica in Esodo 4:16: "E tu gli sarai in luogo di Dio". Mosè fu Dio per Aronne poichè la Parola di Dio venne attraverso Mosè ad Aronne. Aronne non aveva l'ufficio profetico (un dono proveniente da Dio), così non poteva da se stesso andare a Dio per la rivelazione. Mosè faceva questo. Aronne l'accettava. Lo stesso continua oggi. Dio ci ha detto in Rivelazione 10:7 che è un PROFETA che sta per dichiarare i misteri delle epoche e rivelare quindi i sette tuoni che furono sigillati. ALLORA ANCHE NOI DOBBIAMO UDIRE LA VOCE DI DIO TRAMITE UN PROFETA IL QUALE SARA' DIO A NOI IN QUESTA VESTE. MA E' LI' DOVE FINISCE. Non andate oltre questo, ma nemmeno osate starne senza.

   Per chiarire questo ulteriormente, confrontiamo Giovanni 10:34-36 e Salmo 82:6: "Io ho detto: Voi siete dii; e tutti siete figliuoli dell'Altissimo". Adesso, la Parola di Dio viene AL PROFETA. Non viene in nessun altro modo. Paolo rese questo molto chiaro ai corinzi. "La Parola di Dio è Ella proceduta da voi? Ovvero è ella pervenuta a voi soli?" (Ia Corinzi 14:36 - n.d.t.). La Parola di Dio viene sempre Al profeta, e poi Tramite il profeta al popolo. Allora, Dio chiama coloro a cui la Parola viene per il popolo, dei dèi. I profeti sono sempre stati come Dio, tramite questo procedimento, al popolo. Quando il profeta Samuele fu rigettato, Dio disse: "Essi non hanno rigettato te, ma Me" (I° Samuele 8:7 - n.d.t.). Samuele era Dio al popolo per mezzo della Parola che veniva a lui. Questo ritorna ancora a Deuteronomio 18, dove il popolo rifiutò di trattare direttamente con Dio per paura che morissero e così Dio diede loro dei profeti. Questi profeti, trattando con il popolo, tramite la rivelata volontà di Dio, portarono Dio al popolo.

   Per chiarire questo ancora ulteriormente, confrontiamo i tre titoli di Gesù. Egli fu chiamato il Figliuol dell'Uomo, il Figliuol di Dio, il Figliuol di Davide. Egli continuamente chiamò Se stesso il Figliuol dell'Uomo poichè Egli era il Profeta. Questo si vede in Ezechiele che era chiamato da Dio: "Figliuol dell'Uomo". Ezechiele era il profeta. Gesù era il Profeta. Oggi, egli è il Figliuol di Dio, risorto e glorificato. Egli deve ancora essere il Figliuol di Davide. Allora, notate, Luca 17:30 e non manchiamo di vedere questo "Ancora così sarà nel giorno in cui il Figliuol dell'Uomo è rivelato" (traduzione letterale - n.d.t.). Quale giorno? Come fu nel tempo di Sodoma. Ma cosa fu rivelato in quel giorno? Non fu che Dio apparve in carne come profeta ad Abrahamo e Sara proprio prima della venuta del Figliuolo Isacco (figura di Cristo)? Adesso, se Gesù deve rivelare Se stesso ancora una volta come il Figliuol dell'Uomo in quest'ultimo giorno, e "Figliuol dell'Uomo" era il Suo titolo come Profeta, allora è necessario che lo Spirito di Dio venga al popolo ancora una volta in un profeta rivendicato dalla Parola che indirizzerà la chiesa alla venuta del Figliuolo (Gesù). Così, affinché Dio sia fedele alla Sua Parola, Egli deve inviarci un profeta. Noi stiamo aspettando un profeta. Stiamo aspettando un Elia. Ciò è evidente ed esattamente corretto.

   Di nuovo, lasciatemi avvertirvi che il popolo di Dio non verrà insieme e non sarà perfezionato per la Sua venuta tramite gruppi con varie idee e opinioni. Fu UNO (Mosè) che venne con la Parola. Fu UNO (Giovanni) che venne innanzi a Gesù. Ancora, sarà UN profeta con la Parola che verrà con un ministerio della Parola che libererà il popolo di Dio dal mondo e li stabilirà nella rettitudine. In quanto all'esattezza di queste dichiarazioni, semplicemente esaminate la situazione e chiedetevi questo: "Chi è in accordo con quello nella Parola?". E' evidente che le persone non sono di un'unica mente, abbiamo ancora bisogno della mente di Dio, abbiamo bisogno ancora del "Così dice il Signore", abbiamo bisogno del profeta rivendicato.

  Non sarebbe appropriato terminare questa dissertaziòne senza commentare su quello che potrebbe essere un argomento maggiore fra alcuni. Ci sono quelli che sostengono che Dio non è manifestato nella vita di un cristiano tramite atti di potenza, ma solamente tramite il frutto dello Spirito. La nostra affermazione è che entrambi sono necessari, in accordo alla Parola del Signore come rivelato attraverso Paolo, il quale aveva sia la potenza che il frutto. Quello che era attribuibile a Paolo può adesso essere attribuito a William Branham, il messaggero di Dio per quest'epoca. Sebbene tutti gli uomini, se così inclini, potrebbero ripudiare il suo ministerio e tacciarlo per falso, le loro affermazioni crollerebbero totalmente quando si troverebbero di fronte alla sua vita consacrata e irreprensibile. Nessun uomo cammina con una tale potenza e anche con una tale umiltà. Egli costantemente stima gli altri meglio di se stesso. I bisogni degli altri sono sempre posti al di sopra dei suoi propri bisogni. Egli mai si difende contro un nemico, ma affida tutto a Dio. Mai ha chiesto o è andato alla ricerca di pagamento quando era defraudato. Non può mai essere detto che egli rifiutò di dare quando era nel suo potere di farlo. In un giorno in cui tutti gli uomini cercano di essere grandi, egli ha costantemente cercato di essere piccolo, affinché Dio possa ricevere tutta la gloria. Non ha mai cercato di avere grandi programmi. Non gode di grandi proprietà. Mai si interessa per i soldi. Non una volta ha chiesto di essere servito, ma chiede piuttosto come potrebbe servire gli altri. Nei tempi di una amara perdita e di un totale abbattimento, afflitto e solo, egli ha adorato e servito il suo Creatore e amato e onorato il popolo di Dio. Se qualcuno desidera cercare frutto in abbondanza come criterio, che guardi a questo profeta di Dio con ammirazione e sia stimolato a seguire tali orme.

   Alla fine, sia pure detto che se quest'uomo è un tale uomo come è stato sostenuto, non produrrà egli degli atteggiamenti non dovuti in alcuni di coloro che seguono con lui? E' così. Ci saranno quelli che gli attribuiscono quello che egli non è. Per loro noi ci dispiaciamo. Ci saranno quelli che lo denunciano e che lo distruggerebbero. Per questi noi temiamo, ricordandoci di Miriam e dei figli di Aronne e dei principi in Israele che si scagliarono contro Mosè. Per coloro che non vorrebbero dargli il posto che Dio ha scelto per lui noi temiamo di più, poichè i loro cuori senza dubbio diventeranno più iniqui e le loro vie più dure fino a che bestemmieranno lo Spirito Santo. Ma, a coloro che ricevono un profeta nel nome di profeta, noi più notevolmente richiamiamo alle loro menti la Parola di Dio: "VOI RICEVERETE UN PREMIO DI PROFETA", tutto quello che il suo ufficio trasmette (in breve, chiunque Dio sceglie per elargire tramite di lui al popolo), tutto questo è vostro tramite la fede

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page